Il numero IP (1)

dadoIn questo articolo: Un numero per ogni PC connesso, Quale numero IP pubblico?, IP pubblico e privato, Numeri IP privati delle reti locali, E c’è pure il MAC address, Qualche controllo fai da te, Link
Livellodi difficoltà: non semplice per chi non ha mai sentito parlare di questi argomenti, ma nemmeno per i mediamente esperti

Un numero per ogni PC connesso

Possiamo immaginare che ogni computer o dispositivo collegato a Internet, come un normale telefono, disponga di un proprio numero (a volte più di uno perchè il numero IP è assegnato all’interfaccia di rete e un PC potrebbe avere più interfacce). Si tratta del numero IP (Internet Protocol Address).

Molti utenti ne ignorano l’esistenza e vivono felici. Se ritieni questo argomento troppo tecnico puoi lasciarlo perdere. Purtroppo il funzionamento delle reti, a voler andare a fondo, è complicato.  Tuttavia saperne qualcosa, in alcune occasioni, può rivelarsi utile. Le varie sigle, evidenziate in rosso, servono solo a chi vuole cimentarsi meglio con l’argomento. Gli esperti, che lo riterranno invece eccessivamente semplificato, troveranno in Internet numerose risorse per ogni approfondimento.

Questo numero IP, nella versione corrente IPv4, è costituito da 4 numeri da 0 a 255 (cioè da quattro byte) divisi da un punto, come 192.168.0.23. Le combinazioni disponibili sono oltre 4 miliardi, pochine per tutti i dispositivi che si connettono a Internet, specialmente se andiamo, come si dice, verso l’Internet delle cose (ne riparleremo), dove a Internet si connetterà di tutto. Ma trascuriamo questo problema.

In questo momento sono collegato a Internet con un numero tipo 94-36-216-185 che è il numero che il mio gestore di accesso (ISP Internet Service Provider) mi ha assegnato per questa connessione. Questo numero IP, con cui mi affaccio a Internet e con cui sono visto da Internet, è detto IP pubblico.

Quale numero IP pubblico?

Puoi conoscere facilmente il tuo numero IP Pubblico, semplicemente accedendo ad uno dei siti indicati di seguito. Questi offrono anche altri servizi interessanti, se non altro per incuriosirti, come la misurazione della banda (Test B.), la tua localizzazione (Loc), informazioni sul tuo browser, SO e impostazioni varie (Dett.):

Oltre a soddisfare qualche curiosità, potrai renderti conto che quando navighiamo in Internet, altri possono sapere molte cose di te, o almeno del tuo computer.

 IP pubblico e privato

Uno stesso computer può avere a che fare con più di un numero IP (a parte la questione delle schede). Succede anche per i telefoni, per esempio quelli di un albergo. Immaginiamo che in una camera ci sia il telefono interno n. 228, quando questo si collegherà all’esterno utilizzerà una linea dell’albergo (per esempio lo 02-234248xx). Per un computer di una rete locale (LAN Local Area Network) domestica o aziendale  succede una cosa simile.

Il mio computer per esempio è collegato, via cavo di rete, a un apparecchio (router) che si collega a Internet.  In questo momento il mio numero IP privato, cioè interno, è 192.168.0.3, mentre il router ha il numero 192.168.0.1. E il numero 192.168.0.2 dov’è finito? Forse è stato utilizzato poco fa da un altra persona che nel frattempo si è scollegata. Come faccio a trovare questi numeri? Vedi in fondo alla pagina “Qualche controllo fai da te”.

Allo stesso router si possono collegare smartphone, tablet e altri PC (alcuni via WiFi altri via cavo). Ciascuno si vedrà assegnato, al momento del collegamento, ( di solito automaticamente attraverso un servizio DHNS, Dynamic Host Configuration Protocol, protocollo di configurazione IP dinamica) , un suo numero IP interno (tipo 192.168.0.4 -192.168.0.5 – ecc ) e da quel momento farà parte della rete locale.

É bene che una rete WiFi sia protetta da password, specialmente se si è in un ambiente pubblico, ma occorre sempre fare attenzione alla sicurezza. Ne riparleremo.

Numeri IP riservati alle reti locali

I numeri IP delle reti locali utilizzano una serie (si dice Classe) riservata a loro. I numeri da 192.168.0.0 fino a 192.168.255.255 appartengono a una di queste queste serie, in pratica la più usata.

Un router avrà sempre, o quasi, il numero 1 della rete interna. Di solito: 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1. Per verificarlo devi avere un po’ di pazienza, procediamo per gradi. Vedi in fondo alla pagina “Qualche controllo fai da te”.

Nella rete interna collegata a Internet il router è l’apparecchio che smista i segnali da e per Internet dei vari dispositivi della rete (computer, ecc). Insomma funziona come un centralino aperto a Internet. Per questo viene chiamato anche gateway (vuol dire portone, passaggio – anche se router e gateway non sarebbero esattamente la stessa cosa : vedi qui) .  Il gateway, come Giano che ha due facce, ha due numeri, uno interno (IP privato) e uno esterno (IP pubblico) e non fa altro che trasferire i segnali da uno all’altro, cioè dall’interno all’esterno e viceversa (questa operazione si chiama NAT network address translation, cioè traduzione degli indirizzi di rete). La particolarità di questo lavoro sta nel garantire al dispositivo che ha mandato un segnale all’esterno, che la risposta torni proprio a quello.

In pratica può succedere che, quando il traffico è troppo intenso e si accavallano una infinità di segnali, il router perda il conto e smetta di funzionare. Niente panico, basta staccare la spina del router (si azzera la sua memoria) e ricominciare da capo.

E c’è pure il MAC address

Come se tutti i numeri di cui si è parlato sopra non bastassero esiste anche il MAC address. Si tratta di un numero che identifica la scheda di rete, cioè quella parte del computer che dialoga con la rete e quindi con Internet.  Per ogni scheda esiste un unico numero al mondo.

Quando partono dal nostro computer dei segnali, questi viaggiano con il numero IP privato, con il MAC addresse e infine con l’IP pubblico, come se fossero pacchetti postatali con segnato il mittente.   Il MAC address non dovrebbe passare la soglia del gatway. Ma chi ci garantisce che qualche smanettone non sia in grado di ficcare il naso anche nella nostra rete? Il router dovrebbe avere delle difese (vedi firewall), ma ci sono anche le falle (proprio recentemente ne è stata scoperta una). Aggiungiamo che il medesimo smanettone potrebbe essere in grado di mascherare temporaneamente il proprio MAC. Tutti motivi che ci consigliano, caso mai ce ne fosse bisogno, di utilizzare sempre Internet in modo corretto, prudente e riservato

Il MAC pone questioni controverse: http://www.pionero.it/2013/06/24/wifi-libero-il-mac-address-panacea-di-tutti-i-crimini-informatici-probabile/

Qualche controllo fai da te

Per chi è arrivato a leggere l’articolo fin qui e non si è accontentato dei tentativi di spiegazione un po’ astratti e approssimativi c’è la possibilità di fare qualche piccola esperienza pratica, che forse aiuterà a chiarire qualche idea.

Si potrà capire qualcosa su come funziona la nostra connessione, se non funziona dov’è l’intoppo, Internet, la nostra rete, il router e come è configurata la nostra scheda di rete.

Apriamo in Windows Tutti i programmi / Accessori / Prompt dei comandi e, quando sarà apparso una finestra a fondo nero come quella in figura, prova a scrivere con precisione una serie di comandi che ci sveleranno varie cose. In altri SO troverai comandi simili.

Ipconfig

ipconfigScrivendo “ipconfig” subito dopo il prompt (segno “>”) apparirà:

  • il nostro numero IP privato
  • la subnet mask di cui ci disenteressiamo
  • il numero del gateway (del router)

Ping

PING_tScrivi: Ping 192.168.0.1 (è il numero del mio gateway)

vedi qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Ping

Ipconfig/all

Avrai anche il numero MAC

Tracert

Prova a scrivere: tracert http://www.google.it

Vedrai i numeri IP dei nodi che il tuo messaggio avrà attraversato per giungere a Google

Link, il numero IP e dintorni spiegato da altri

[La parte seguente è ancora da sistemare]

http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-trovare-il-proprio-indirizzo-ip-17643.html

Numeri IP di una rete locale (LAN)

Gateway

La subnetmask

Argomento al momento tralasciato

Le sottoreti

Argopmento per coraggiosi

Controlli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Abilità di base, Hardware, Sicurezza e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...