Ottimizzatori (s2)

virus4 2virus4 2

In questo articolo: Cosa sono, A cosa servono, Come installarli, Download, Installazione, CCleaner, Download e installazione di CCleaner, Uso base di CCLeaner, Altre funzioni di CCLeaner, Advanced System Care, Glary Utilities, Link
Livello di difficoltà: per chi inizia si consiglia di provare con CCLeaner.

Cosa sono

Esiste una categoria di programmi, per ambiente Windows, molto diffusi che operano a cavallo fra la manutenzione del PC e la sicurezza. Non hanno un nome preciso: ottimizzatori, pulitori, pulitori del registro… sono i nomi più usati.
C’è anche chi dice che non servono a niente. In altri SO come Linux e OS (il Sistema Operativo del Mac) non esiste un equivalente, in quanto intrinsecamente più sicuri.

In Android, il SO per tablet e smartphone, invece sì. Per esempio Clean Master

A cosa servono

Eseguono un serie abbastanza varia di operazioni, dalla cancellazione di file inutili, al controllo del file di registro (un file importante per il buon funzionamento del computer), al controllo e alla riparazione di vari aspetti connessi alla privacy e alla sicurezza. Alcune delle stesse operazioni si potrebbero fare senza il loro aiuto, ma in modo più scomodo. Non fanno tutti le stesse cose e i loro effetti si sovrappongono solo parzialmente, per cui è possibile usarne più di uno.
Ne esistono moltissimi. In questa pagina ne sono descritti tre.

Come installarli

Download

Questi programmi in genere dispongono di una versione gratuita e di una “professionale” che richiede il pagamento di una piccola tariffa. Consigliamo il download di quella gratuita con alcune avvertenze. Spesso vi sarà proposto di passare a quella professionale in modo non sempre chiaro. Allo stesso modo troverete pulsanti per il download che vi portano inconsapevolmente a scaricare altri software. Tenete gli occhi aperti. Alcuni programmi propongono la versione professionale in prova per un periodo limitato. Succede a volte che non sia così facile tornare a quella gratuita.

Installazione

Per installare un nuovo programma occorre essere amministratori (non utenti limitati) o, a secondo del SO, disporre della password di amministatore.

Una volta scaricato il file di installazione, fate ancora attenzione perché potrebbe contenere altre cose aggiuntive. Durante l’installazione appariranno delle opzioni da selezionare. Leggete bene ed evitate di installare eventuali software aggiuntivi.

CCleaner

Download e installazione di CCLeaner

Si scarica da qui: https://www.piriform.com/ccleaner/download
Apparirà quello che vedi sotto. Selezionare il link segnato con la freccia

CCleaner down 1_rSi aprirà una pagina in cui, dopo qualche istante, apparirà un rettangolo grigio tipo quelo che vedete al centro dell’immagine sotto. Dovete cliccare su “Salva file“. Se il rettangolo non apparisse cliccate sul pulsante verde “Start download

CCleaner down 2_rDopo qualche attimo troverete il file ccsetup_XXX.exe nella cartella di Download. Si tratta di un file esecutivo, come potete vedere dall’estensione. Cliccandoci sopra dovrebbe partire l’installazione. A questo punto potete chiudere il browser. Fate attenzione alle opzioni che si presenteranno. Una volta installato potete passare all’uso.

Uso base di CCleaner

Forse è il programma di questo genere più diffuso. Richiede il controllo dell’utente per svolgere le operazioni principali, che sono un paio.

CCleaner_rSPer un uso essenziale si parte dalla Pulizia e si procede così:.

  • Il Pulsante 1 è già selezionato all’apertura.
  • Si clicca su “Analizza” (pulsante 2) e si attende che la barra che segnala la scansione in corso arrivi al termine (pochi secondi se il PC è a posto, qualche minuto in caso contrario).
  • Si preme allora su Avvia Pulizia (pulsante 3). In breve tempo il lavoro sarà finito.
  • Si passa allora alla pulizia del registro (pulsante 4).  Si preme nuovamente il pulsante 2 che nel frattempo avrà cambiato nome fino a barra completata. Se non ci sono errori abbiamo finito.
  • Se ci sono, prima di correggerli, appare una scritta che propone un backup che è possibile evitare rispondendo no.
  • Premendo il pulsante 3 si procederà alla correzione degli errori

Per un uso essenziale abbiamo finito.

Altre funzioni di CCleaner

Il programma rende diponibili varie funzioni, di cui parleremo magari un altra volta, alcune delle quali che si potrebbero attivare attraverso il SO. Lo fa però in modo chiaro e comodo.

Consiglio di provare ad osservare i programmi che si avviano in modo automatico all’avvio del computer. Si clicca su Strumenti / Avvio (vedi figura sotto)

CCleaner Avvio_rSi vedranno tutti i processi (parti di programmi) che partono automaticamente.  Ovviamente è bene che parta per esempio l’antivirus, mentre altri programmi ingombrano inutilmente la RAM (la memoria di lavoro). Se li riconosciamo, cosa non semplice dato che a volte hanno dei nomi incomprensibili, possiamo deselezionarli… con prudenza. Per esempio se abbiamo sul PC Skipe (noto programma per telefonare gratuitamente) e lo usiamo raramente è inutile che si avvii ogni volta. Lo avvieremo all’occorrenza.

CCleanr avverte quando esce una nuova versione, cosa che capita spesso (circa una volta al mese).

Advanced system care

Completamente automatico. Si clicca sul pulsante di scansione e, volendo, fa tutto da solo, compreso provvedere alla riparazione dei problemi individuati e a spegnere il computer quando ha finito. Qualche volta dice che non è riuscito a “riparare” tutto e per questo propone l’acquisto della versione a pagamento.

ASC_rÉ possibile selezionare la operazioni che svolge durante la scansione. Consiglio di evitare di fare ogni volta il controllo del disco (deselezionare “Analisi del disco” e “Ottimizzazione del disco”), operazione  lunghissima che poi, al primo riavvio del computer, richede una fase di sistemazione del disco altrettando lunga.

Quando il computer non è nelle condizioni ideali, capita spesso,  appare sul desktop un riquadro con una faccina triste  (notare nella figura sopra la faccina contenta) che avverte che è arrivata l’ora di provvedere con una scansione. Comodo per chi non si occuperebbe mai della manutenzione.

AVG piccolo

Il riquadro che appare sul desktop

Chi non conosce il programma potrebbe trovarsi in difficoltà quando si aprono delle finestre che si sovrappongono a quella della scansione. Con un po’ di pazienza si capisce come fare a levarle di mezzo.

Glary utilities

Per chi non si accontenta dei due programmi precedenti esiste anche questo, come del resto ce ne sono moltissimi altri. É in inglese.
Come il precedente fa quasi tutto automaticamente. Si selezionano le operazioni desiderate e poi si avvia la scansione. Anche qui consiglio di non selezionare “Disk repair”. Al termine della scansione si vede l’elenco delle cose da riparare e si procede con un semplice clic.

GlaryUt_rOltre alle operazioni di routine ne esistono altre opzionali. Una di queste permette di controllare se i programmi di vario genere, che abbiamo installato, sono aggiornati o meno. Una controllatina ogni tanto non fa male. Direi però di non farsi prendere dall’angoscia degli aggiornamenti continui. Ovviamente il server che controlla i nostri programmi viene a sapere quali stiamo usando…. con buona pace della nostra privacy.

Fuzioni aggiuntive

Tuittio e tre i progammi, come già accennato, dispongono di varie fuzioni aggiuntive, alcune davvero utili e interessanti. Ne parleremo magarti in un prossimo articolo.

Link

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mobile, Sicurezza, Software e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...