News (14)


manreadingnewspaper_3

Il futuro dei giornali

Internet sta cambiando il modo di cercare le notizie: le cerchiamo sul web sempre più spesso. Questo sta mettendo in crisi i giornali? Si è svolto a Bagnaia un incontro con quattro grandi direttori di grandi giornali americani. Secondo loro i giornali non scompariranno. ll mercato per un giornalismo di qualità resiste, perché la gente apprezza le cose ben fatte. Alcuni giornali si affacciano ora su Facebook per rincorrere il pubblico, specialmente i giovani. Altri seguono i siti per capire cosa interessa al lettore, ma non per copiarli. Sono pronti anche per Apple watch: Il primo articolo affidato a Facebook è di 7000 parole, ma se i lettori lo richiederanno si potrà informare anche con una frase sull’orologio. Un famoso designer che ha ridisegnato la grafica di molti giornali la ha adattata al mobile perché da lì arrivano i lettori (vedi Paris Match e Wall Street Journal). Per documentarsi sull’argomento:

Come si leggono gli articoli su Facebook: http://www.corriere.it/tecnologia/cards/come-funziona-instant-articles-facebook-leggere-articoli-dentro-social-network/che-cos-instant-articles_principale.shtml Social sercher: un sito che si crea con le discussioni del momento sui social network (?)

WWW conference Firenze

Si è svolta a Firenze la 24esima edizione della International World Wide Web Conference. Una buona occasione per capire qualcosa in più di Internet, anche se l’appuntamento sembra un po’ sottovalutato dalla nostra stampa. Vedremo. Sì  parlato del futuro del web e particolarmente dei motori di ricerca. Sono stati premiati Brin e Page che proprio a questo appuntamento nel 2008 lanciarono Google presentando il documento «The Anatomy of a Large-Scale Hypertextual Web Search Engine».

Il concetto di ricerca si sta evolvendo. Ne hanno parlato alla conferenza di Firenze. Google riceve 3 miliardi di ricerce ed esamina 20 milardi di pagine al giorno. si stima che sul web ci siano 60 miliardi di pagine. Presto dovremo parlare di Motori di richiesta perchè Google non solo darà risposte, ma provederà a trovare delle soluzioni alla nostre richieste.

Phishing e password

Ancora molti i problemi con le password, specie quando si perdono e si devono recuperare. Molti non si ricordano più la risposta alla domanda di riserva per il recupero. Più sicuri sarebbero una seconda mail e meglio ancora il numero del cellulare.

Molti (il 97%!) non sanno riconoscere le mail fasulle e difendersi dal phishing.

Iniziative di grande successo

Fra queste Airbnb, Uber, Snapchat, Dropbox e Pinterest

Notizia di oggi: Uber Pop bloccata in tutta Italia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...